Camminando tra le tombe dell’Antico Cimitero Inglese di Livorno, può capitare di trovarsi di fronte lapidi di persone provenienti da ogni parte del mondo. Livorno aveva, ovviamente, relazioni con molte città portuali e ogni sorta di prodotto transitava da qui grazie agli accordi tra mercanti di tutto il mondo.

Recentemente mi è capitato di notare un paio di iscrizioni riguardanti la Jamaica:

“Sacred to the memory of | Margaret Mary Felsted | of Kingston, Jamaica | who died at Leghorn | May 2nd, 1833 aged 78 year [sic].

To the memory | of | Elizabeth Catharine Barnett . | wife to William . Barnett | of Arcadia | in the island of Jamaica Esquire | daughter of  D. William Markham . | Lord Archbishop of. York | and of Sarah Goddard his wife. | who departed this life. | at Florence on the 22. of April 1820. | aged 54.

Purtroppo per la prima delle due signore non mi è riuscito di trovare quasi niente, a parte il fatto che nello stesso periodo era presente un Samuel Felsted, noto compositore di musica in Jamaica. I Felsted sono citati anche poco più sotto.

La seconda donna, Elizabeth Catherine MARKHAM, era figlia del Reverendo William MARKHAM, nato in Irlanda nel 1719, prebendario di Durham nel 1759, Decano di Rochester nel 1763, e di Christ Church nel 1767, Vescovo di Chester nel 1771 ed infine Arcivescovo di York nel 1777. William era stato anche precettore del Principe di Galles. Morì nel 1807 e fu sepolto nell’Abbazia di Westminster. Nel 1759 aveva sposato Sarah (1738-1814), figlia di John GODDARD, di Rotterdam. I GODDARD erano mercanti irlandesi stabilitisi nel 1714 a Rotterdam, con John (1690-1766), il padre di Sarah, ed un altro John (1736-1798), di Rotterdam e Woodford Hall (Essex). E’ quest’ultimo John che sposò nel 1762 Henrietta Maria HOPE, figlia di Henry e sorella del notissimo banchiere di Amsterdam Henry HOPE (1735-1811) nato a Boston. Henrietta era una nipote del mercante scozzese Archibald HOPE Senior (1664-1743), fondatore della banca “Hope&Co.” di Amsterdam e Rotterdam. Elizabeth Catherine MARKHAM sposò verso il 1780 William BARNETT, proprietario delle tenute chiamate “Arcadia” e “Barnstaple” a Trelawny in Jamaica. Vi sono possibili incertezze su questa famiglia data la confusione tra le famiglie BARNETT e BARRETT, entrambe citate sull’isola.

Per trovare altre connessioni con la Jamaica ho eseguito una ricerca sul mio database “Leghorn Merchant Networks” estraendo tutti gli individui per i quali ho registrato un evento accaduto in Jamaica. Eccone una selezione presentata senza un particolare ordinamento:

John BALLE: quasi nessuna informazione ancora su di lui. Qualche traccia indica che era un mercante ad Aleppo e “fattore” della Royal Company. Alcune fonti ne situano la morte in Jamaica. John era uno dei 17 figli di Sir Peter BALLE (c.1599-1680), avvocato e antiquario che era stato cancelliere ad Exeter e Procuratore Generale delle Regine Enrichetta Maria e Caterina. Tra i 17 figli ce ne sono alcuni di particolare interesse per la mia ricerca come Giles BALLE (c.1657?-1713), mercante a Genova, la cui morte è documentata sui Chapel Registers di Livorno ma della sua tomba non c’è traccia all’antico Cimitero Inglese. Giles era amico di Frederick HERNE (m.1694), Sceriffo e Consigliere di Londra, e figlio di un altro Sceriffo di Londra, Nathaniel, in stretti rapporti con Francis GOSFRIGHT (la cui moglie Hester TYRREL fu sepolta a Livorno nel 1676). Tra gli altri fratelli di Giles e John BALLE troviamo anche Robert BALLE, mercante di Livorno, Charles BALLE, mercante a Messina e Amos BALLE, mercante a Cales (Calais?). Infine, sembra che anche il Console Inglese a Livorno Thomas BALLE facesse parte di questa stessa famiglia.

Howe BROWNE: un bambino, morto a soli 12 mesi, nel 1822, a Firenze e sepolto nel Cimitero Inglese di Livorno. Suo padre Howe Peter BROWNE (1788-1845), secondo marchese di Sligo e Governatore della Jamaica, era nipote materno dell’Ammiraglio Richard HOWE (1725-1799).

Sophia Mathilda FRY, discendente di una famiglia protestante della Jamaica collegata ai LAWRENCE e ai FELSTED, sposò a Londra Pietro Paolo PATE, nato a Livorno nel 1793 e figlio di Tommaso PATE e Rosa PICCHIANTI. I PATE erano mercanti cattolici che fuggirono dall’Inghilterra nel 17° secolo a causa delle leggi repressive nei confronti dei cattolici, seguendo un percorso opposto a quello degli ugonotti. (Molte altre informazioni stanno emergendo su questa famiglia nell’ambito del progetto).

Henry Lloyd ROUTH (1788-1863) era un mercante della società Huddart, Routh & Garland a Livorno ed era in rapporti con i miei antenati SENN. Uno dei suoi zii, John ROUTH (c.1737-<1778) ufficiale delle accise a Bristol, sposò Mary, figlia di un ricco colono in Jamaica, Edmund GOLDEGAY. Con la famiglia ROUTH si entra nel pieno di una complessa rete sociale mercantile che include le famiglie GARLAND, DARBY, DE WITT, ecc… i cui membri erano sparsi in tutto il Mediterraneo e in America.

Anne LASCELLES (1721-1791), più nota come Ann SMOLLETT, moglie del romanziere scozzese Tobias George SMOLLETT: di nota famiglia di coloni della Jamaica, era nata a St. Thomas-in-the-East, nella parte sud-orientale dell’isola. Sembra che Tobias e Ann si sposarono proprio in Jamaica verso il 1743. Entrambi sono sepolti nell’Antico Cimitero Inglese di Livorno ma non vicini tra loro, infatti Ann giace in un altro settore del camposanto, nella stessa tomba dell’amica Ann RENNER (nata CURRY), moglie del mercante tedesco Georg Wilhelm RENNER (1706-1790).

Charles LAWRENCE, di Fairfield in Jamaica, ebbe un figlio di nome George Hall LAWRENCE (c.1801-1869), di Mossley Hill, vicino a Liverpool, che sposò nel 1831 Jane EARLE (1800-1883). Gli EARLE hanno numerose connessioni con Livorno e, ad esempio, la madre di Jane era nata proprio a Livorno, dove il nonno Thomas EARLE (1719-1781) era un ricco mercante. La società EARLE&HODGSON era ben nota in tutto il mondo.

John OXENBRIDGE (1608-1674), pastore protestante a Boston e pioniere in Guyana, Bermuda e Jamaica, era fratello di Daniel OXENBRIDGE, mercante a Livorno, che redasse il suo testamento in questa città morendovi poco dopo, nel 1643. La sua tomba non si trova, altrimenti avrebbe potuto essere la più antica del Cimitero Inglese essendo di 3 anni precedente a quella di Leonard Digges.

James PARK, chirurgo di Edimburgo e precedentemente in Jamaica, sposò Elizabeth MacLEAN a Kingston (Jamaica) nel 1754. Elizabeth era figlia di Donald MacLEAN, 5° di Torloisk, e sorella di Christiana MacLEAN (c.1725-1781), il cui figlio, il Tenente-Generale Lachlan MacLEAN (1754-1829) venne sepolto anch’egli a Livorno.

William Dean POYNTZ, impiegato del Tesoro in Inghilterra e Chargé d’Affaires presso la Corte di Torino, morì e fu sepolto a Livorno nel 1789, a circa 40 anni. Suo padre, Deane POYNTZ (c.1725-1749) era nato in Jamaica e faceva parte della nota famiglia londinese che aveva dato i natali anche alla Contesssa SPENCER e all’Ambasciatore Britannico in Svezia, Stephen POYNTZ.  Cugini del padre erano William POYNTZ (1682-1748), Console Generale a Lisbona, e  Joseph POYNTZ (1691-?), mercante in Jamaica e padre di Hannah, sposa di Jacob RICKETTS di Midgham (Jamaica). Un figlio di quest’ultima coppia, George Poyntz RICKETTS (1749-1800), fu Governatore delle isole Barbados tra il 1794 e il 1800.

Samuel SAINTHILL (1770-1798), di Bradninch (Devon), morì in Jamaica. Era un discendente della 5° generazione di Peter SAINTHILL (1593-1648), morto a Livorno e fratello di Robert SAINTHILL (1604-1682), mercante a Livorno e, probabilmente, anche Console. (Margaret SAINTHILL, sepolta a Livorno nel 1650, era una figlia di questo Robert).

Robert SEWELL (1751-1828), avvocato e Procuratore Generale in Jamaica, era il padre di Caroline, sposa di John Zachary FONNEREAU, a sua volta figlio di Thomas FONNEREAU (1746-1788), mercante e banchiere a Livorno. (Sui FONNEREAU è stata già  fatta un’ampia ricerca nell’ambito di questo progetto).

Samuel VAUGHAN (1720-1802), commerciante e Presidente dell’American Philosophical Society (APS), era padre di Benjamin VAUGHAN (1751-1835), nato in Jamaica, e di Ann VAUGHAN (1757-1847) che si sposò nella famiglia DARBY citata sopra.

Frances Anne WIGGINS, della Jamaica, sposò Edwin MAUDE nel 1817, fratello di Barnabas MAUDE, mercante a Livorno e Tesoriere della British Factory.

Advertisements